Posted by Jacopo Lazzari | Innovazione Digitale
di Alessia Valentini Giornalista, Cybersecurity Consultant e Advisor

Cosa sia realmente accaduto ancora nessuno è in grado di dirlo con certezza e piena consapevolezza. Di certo l’articolo descrive bene ed in modo privo di influenze i fatti. Le ipotesi sono molte, soprattutto in questo momento che le Strutture Nazionali e Federali mondiali deputate al controllo e sicurezza informatica Nazionale stanno registrando molta attività riconducibile ad attacchi informatici di vario genere e titolo. Di fatto comunque, si riconferma a prescindere da quale sarà la versione ufficiale che verrà rilasciata a seguito della verifica interna dal colosso Google, che nessuno può ritenersi sicuro, ma ciò che conta sono le procedure per rilevare tempestivamente gli accadimenti ed avviare le procedure di ripristino. In effetti a pensarci un problema che è stato classificato come Mondiale, si è risolto per la percentuale maggiore in meno di mezz’ora ed entro un ora in via pressoché definitiva. Stiamo parlando di un problema su scala mondiale.

Non per polemizzare o vedere in altri sempre quelli migliori, ma quante Grandi Aziende Italiane od Europee sono al momento strutturate per reagire in tempi così rapidi ad eventuali attacchi informatici o, nel dubbio per il momento, a default tecnici dei propri sistemi che rasentino questo tipo di dimensione ed estensione.

  • Luglio 2024
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031